Scopri e registra queste ricette e altro ancora nell’app MyFitnessPal!

Raffreddare su una gratella. Conservare in un contenitore ermetico a temperatura ambiente per un massimo di 1 settimana. Fa 24 biscotti.

Porzioni: 24 | Porzione: 1 biscotto

Nutrizione (per porzione): calorie: 114; Grassi totali: 6 g; Grassi Saturi: 2g; Grassi monoinsaturi: 0g; Colesterolo: 0mg; Sodio: 78mg; Carboidrati: 14 g; Fibra alimentare: 2g; Zucchero: 4g; Proteine: 3g

Se stai considerando i tuoi obiettivi di fitness come qualcosa di più permanente anziché solo per l’estate, non è mai troppo tardi per iniziare.

Sebbene la moderazione sia la chiave, ci sono alcune aree che trovo utili da ridurre quando sto cercando di perdere qualche chilo, e una di queste è l’alcol. Può essere delizioso, ma sono calorie totalmente vuote. La sfida è che ristoranti e bar con patio ti invitano a bere i loro cocktail rinfrescanti quando il clima è caldo e sono estremamente allettanti. Delizioso? Assolutamente, ma sicuramente uno spreco di calorie.

Peggio ancora, con il caldo dell’estate è molto importante rimanere idratati e l’alcol ti disidrata. Allora cosa fai? Ordina un mocktail!

Pensati per imitare un cocktail senza alcol, se fatti bene i mocktail sono idratanti e contengono meno calorie rispetto alle loro controparti alcoliche. Eccone cinque che adoro ordinare e preparare a casa!

Mock Mojito Un trucco è ordinare un mojito vergine. È rinfrescante come quello vero, meno le calorie del rum e nessuno sarà più saggio! Vuoi tagliare ancora di più? Chiedi loro di andare leggero sullo zucchero quando lo fai. Oppure, se lo stai preparando in casa, usa metà della quantità di sciroppo d’agave al posto del normale zucchero.

Daquiri dietetico Un altro preferito dell’estate è il daquiri. Ancora una volta, salta il rum per risparmiare calorie senza sacrificare il sapore. Per renderlo ancora più salutare, ordina il tuo daiquiri preparato con soda club o seltz e succo di limone o lime extra fresco invece della soda al limone e lime. Sarà più idratante e meno zuccherino!

Peach Bubbler Organizzare una riunione mattutina? Salta il Bellini alcolico e prepara il tuo con purea di pesca fresca e sidro di mele frizzante. Sebbene lo champagne non sia particolarmente calorico, un piccolo flute di sidro frizzante ha ancora meno calorie e nessuna sbornia post brunch! Vuoi essere creativo? Prova altre puree di frutta come mango o fragola!

Spritz al mirtillo rosso Uno dei miei preferiti è ordinare soda club con solo una spruzzata di mirtillo rosso. Con una rapida occhiata sembra una vodka al mirtillo rosso, ma è più leggera, più idratante e mantiene al minimo le calorie e lo zucchero del succo di cocktail di mirtilli rossi.

Cherry Lime Cooler Nelle ultime settimane ho fatto uno sforzo per evitare l’alcol durante la settimana, il che significa niente dopo il lavoro, cocktail prima di cena a casa. Non volendo essere un guastafeste quando il mio ragazzo fa il suo drink, ho mescolato un Cherry Lime Cooler. Il morso della ciliegia e del succo di lime mi fa sentire come se stessi sorseggiando un vero cocktail, ma sono solo 70 calorie. Non riesci a trovare il succo di ciliegia vicino a te? Basta sostituire il mirtillo rosso: funziona anche alla grande!

    Stampa

Ciliegia Lime Cooler

ingredienti

4 once di succo di ciliegia crostata1 cucchiaio di succo di lime fresco4 once di acqua di seltzGhiaccio

Indicazioni

Mescolare insieme il succo di ciliegia e lime, preferibilmente in uno shaker con ghiaccio. Versare il succo sul ghiaccio e aggiungere il seltz. Guarnire con uno spicchio di lime (facoltativo).

Informazioni nutrizionali

Serve: 1 | Porzione: 1

Per porzione: calorie: 69; Grassi totali: 0 g; Grassi Saturi: 0g; Grassi monoinsaturi: 0g; Grassi Polinsaturi: 0g; Colesterolo: 0mg; Sodio: 0mg; Carboidrati: 17g; Fibra dietetica: 1 g; Zucchero: 14 g; Proteine: 1g

Bonus nutrizionale: potassio: 113 mg; Vitamina A: 2%; Vitamina C: 1%; Calcio: 1% 

Lasciare riposare questa facile pastella per crepes per un frullatore durante la notte in frigorifero assicura crepes tenere che sono completamente infuse con la scorza d’arancia. Questa ricetta produce 12 crepes e si conservano bene in frigorifero per un massimo di una settimana, quindi puoi avere crepes a colazione tutta la settimana. Farcire le crepes con questa composta chiara di arance, una leggera spalmatura di crema al cioccolato e nocciole o frutti di bosco freschi e panna montata.

Tempo attivo: 20 minuti Tempo totale: 40 minuti

    Stampa

Crepes all’arancia per una notte

ingredienti

1 3/4 tazze (414 ml) di latte di mandorle non zuccherato1 tazza (125 g) di farina integrale (vedi consiglio)3 uova grandi1 cucchiaio di olio di cartamo1 cucchiaino di estratto di vaniglia1/4 cucchiaino di curcuma1/4 di cucchiaino di sale3 arance medie1/4 tazza (59 ml) di sciroppo d’acero

Indicazioni

Mettere il latte di mandorle, la farina, le uova, l’olio di cartamo, la vaniglia, la curcuma e il sale in un frullatore e lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo. Sbucciare 1 arancia e aggiungere la scorza alla pastella. Coprire e conservare in frigorifero per una notte.

Eliminate la buccia e la parte bianca delle arance. Tagliare gli spicchi d’arancia dalle membrane. Spremi tutto il succo delle membrane in una piccola casseruola. Metti da parte gli spicchi d’arancia. Aggiungere lo sciroppo d’acero nella casseruola e portare a ebollizione a fuoco medio fino a quando non bolle, 2 minuti. Unire gli spicchi d’arancia e mettere da parte.

Riscaldare il forno a 200°F (93°C). Spruzzare una padella antiaderente da 8 o 9 pollici (20 cm o 23 cm) con uno spray da cucina e impostare a fuoco medio-alto. Sbattere la pastella per crepe per ricombinare. Aggiungere una tazza scarsa (79 ml) di pastella nella padella e agitare in modo che copra il fondo della padella. Cuocere fino a doratura sul fondo, 1 minuto. Allentare i bordi della crepe con una spatola di silicone e girare la crepe. Cuocere sul secondo lato fino a doratura, circa 30 secondi.

Ripetete con l’impasto rimanente, impilando le crepes su un piatto con carta da forno in mezzo in modo che non si attacchino tra loro. Regolare il calore secondo necessità per evitare che le crepes si brucino. (Per conservare gli avanzi, avvolgere la pila di crepes con della plastica e conservare in frigorifero per un massimo di cinque giorni. Conservare la composta di arance in un contenitore ermetico per un massimo di una settimana.)

Mettere 2 crepes su un piatto, piegare in quarti e guarnire con qualche cucchiaio di composta di arance. Per riscaldare dal frigorifero, microonde le crepes in alto fino a quando sono calde, circa 15 secondi o riscaldarle singolarmente in una padella antiaderente fino a quando non sono calde, 30 secondi.

Suggerimento: assicurati di misurare la farina versandola leggermente nel misurino e livellando l’eccesso con un coltello da burro per ottenere i migliori risultati o la pastella potrebbe essere troppo densa.

Porzioni: 6 | Porzione: 2 crepes/2 cucchiai di arance sciroppate

Nutrizione (per porzione): Calorie: 209; Grassi Totali: 7g; Grassi Saturi: 1g; Grassi monoinsaturi: 1g; Colesterolo: 93mg; Sodio: 185 mg; Carboidrati: 32 g; Fibra alimentare: 3g; Zucchero: 15 g; Proteine: 7g

Ricche di vitamine A, B e D, le uova sono anche un’ottima fonte di proteine. Un ingrediente versatile, ha dimostrato di aiutare con la perdita di peso, motivo per cui sono un alimento in cima a MyFitnessPal. Queste ricette ad alto contenuto proteico e a basso contenuto di carboidrati contengono tutte meno di 300 calorie per porzione.

Scopri e registra queste ricette e altro ancora nell’app MyFitnessPal!

1. QUICHE SENZA CROSTA UTILIZZA QUELLO CHE HAI | LE RICETTE DI MYFITNESSPAL

Nutrizione (per porzione): Calorie: 173; Grassi totali: 11 g; Grassi Saturi: 4g; Grassi monoinsaturi: 0g; Colesterolo: 259mg; Sodio: 290mg; Carboidrati: 9g; Fibra alimentare: 1g; Zucchero: 1 g; Proteine: 12g

2. PORTAUOVA DI ZUCCA DI SPAGHETTI | LE RICETTE DI MYFITNESSPAL

Nutrizione (per porzione): Calorie: 288; Grassi totali: 18 g; Grassi Saturi: 7g; Grassi Monoinsaturi: 7g; Colesterolo: 389 mg; Sodio: 424 mg; Carboidrati: 13g; Fibra alimentare: 1g; Zucchero: 3g; Proteine: 19g

3. UOVO & MINI CASSERUOLE CON PANCETTA | LE RICETTE DI MYFITNESSPAL

Nutrizione (per porzione): Calorie: 300; Grassi totali: 20 g; Grassi Saturi: 7g; Grassi Monoinsaturi: 8g; Colesterolo: 206mg; Sodio: 538 mg; Carboidrati: 14 g; Fibra alimentare: 2g; Zucchero: 4g; Proteine: 17g

4. SPINACI & FRITTA AL POMODORO | LE RICETTE DI MYFITNESSPAL

Nutrizione (per porzione): Calorie: 113; Grassi Totali: 7g; Grassi Saturi: 2g; Grassi Monoinsaturi: 3g; Colesterolo: 215mg; Sodio: 225mg; Carboidrati: 4g; Fibra alimentare: 1g; Zucchero: 2 g; Proteine: 9g

5. FRITTATA DI VERDURE “PIZZA” | LE RICETTE DI MYFITNESSPAL

Nutrizione (per porzione): Calorie: 276; Grassi totali: 20 g; Grassi Saturi: 5g; Grassi Monoinsaturi: 11g; Colesterolo: 378mg; Sodio: 328mg; Carboidrati: 8g; Fibra alimentare: 2g; Zucchero: 4g; Proteine: 16g

6. MUFFIN DI QUINOA EDAMAME E UOVA | LE RICETTE DI MYFITNESSPAL

Nutrizione (per porzione): Calorie: 230; Grassi Totali: 5g; Grassi Saturi: 2g; Grassi monoinsaturi: 1g; Colesterolo: 95 mg; Sodio: 363mg; Carboidrati: 16g; Fibra alimentare: 3g; Zucchero: 3g; Proteine: 19g

7. INSALATA DI TOFU “UOVO” POMODORI RIPIENI | LE RICETTE DI MYFITNESSPAL

Nutrizione (per porzione): Calorie: 187; Grassi Totali: 13g; Grassi Saturi: 1g; Grassi Monoinsaturi: 7g; Colesterolo: 0mg; Sodio: 227mg; Carboidrati: 10g; Fibra alimentare: 3g; Zucchero: 6g; Proteine: 8g

8. INSALATA DI UOVA PROVENZALE IN INVOLTINI DI LATTUGA | LE RICETTE DI MYFITNESSPAL

Nutrizione (per porzione): Calorie: 157; Grassi totali: 11 g; Grassi Saturi: 3g; Grassi Monoinsaturi: 5g; Colesterolo: 279g; Sodio: 310 g; Carboidrati: 4g; Fibra alimentare: 1g; Zucchero: 2 g; Proteine: 10g

I film a volte potrebbero far sembrare che le uniche abilità di cui hai bisogno per essere un bagnino in spiaggia siano nuotare e correre al rallentatore, ma in realtà, i bagnini devono essere pronti a tutto, dal salvare qualcuno catturato in una marea di marea a resuscitare qualcuno che ha un infarto sulla sabbia. E faresti meglio a credere che i loro allenamenti siano impegnativi come quelli di qualsiasi atleta.

Lo sappiamo perché abbiamo parlato con Jenna Parker, 33 anni, un salvagente per il surf per Harvey Cedars Beach Patrol a Long Beach Island, nel New Jersey. Non solo trascorre le sue giornate estive a guardare le onde per il cambio di marea oi nuotatori in difficoltà, ma si allena anche intensamente per le gare di bagnini. Questi eventi mettono i bagnini l’uno contro l’altro per vedere chi è il più veloce a nuotare, correre, remare e remare, attività cruciali che usano per salvare vite umane.

Anche se non hai mai intenzione di indossare un fischietto, un dispositivo di galleggiamento e un costume da bagno (rosso brillante), allenarti come un bagnino di spiaggia potrebbe portare la tua forma fisica a un livello superiore. Ecco cosa abbiamo imparato dalla routine di fitness di Parker e cosa dovresti tenere a mente quando sudi.

Guarda BAYWATCH nelle sale il 25 maggio. Biglietti in vendita ora.

1. PRENDERE L’IMPEGNO DI TEMPO

Parker si allena praticamente tutto il giorno. Si sveglia alle 6:30 per una sessione di un’ora di esercizi di nuoto, di solito in piscina, ma a volte nell’oceano. Quindi, è il momento di correre, pagaiare, surfski o remare. Dopo colazione, si dirige verso la spiaggia dove organizza le prove di paddle o le mini-Ironmans (gare di corsa-nuoto-paddle-row) per la pattuglia. Dopo il lavoro, fa un’altra corsa o un allenamento di tipo Ironman con il capitano della pattuglia Randy Townsend.

Allenati come un bagnino: siamo onesti: non ti allenerai quattro o cinque ore al giorno come Parker. Per molti di noi, impegnarsi anche solo per 30 minuti alcuni giorni alla settimana è abbastanza difficile. Ma se vuoi vedere i risultati, che si tratti di perdere peso, aumentare la massa muscolare o ottenere un nuovo PR, devi dedicare del tempo. Se aiuta, blocca gli allenamenti sul calendario e pensa a loro come un appuntamento o una riunione di lavoro, il che significa che non puoi annullare.

2. NON IGNORARE IL TUO CUORE

Durante l’inverno, Parker si prepara per le competizioni estive incorporando più lavoro pliometrico con un focus sul suo nucleo. “Avere un nucleo forte è incredibilmente importante quando si rema, si pagaia o si fa surf”, spiega. Esegue anche una serie di movimenti di allenamento funzionale per prevenire lesioni durante l’allenamento e le competizioni.

Allenati come un bagnino: anche se sei un drogato di cardio come Parker, hai bisogno di un regime equilibrato di allenamento per la forza ed esercizio per pompare il cuore. Aggiungi esercizi di allenamento composti e funzionali (come affondi, squat e movimenti di spinta e trazione) alla tua routine per aumentare la tua capacità di eseguire movimenti quotidiani ed evitare lesioni. Assicurati di lavorare il tuo core, che ti porterà benefici sia durante l’esercizio che nella vita di tutti i giorni.

3. TROVA UN PARTNER

Parker e Townsend sono diventati buoni amici da adolescenti perché hanno scoperto che entrambi amavano spingersi oltre. I due si allenano spesso insieme e l’intera pattuglia è di grande supporto. “Tutti si motivano a vicenda”, afferma Parker. “Ci sono pochissimi giorni in cui non voglio allenarmi in estate perché ho Randy e alcuni degli altri [che lo fanno con me].”

Allenati come un bagnino: per aumentare le possibilità di seguire la tua routine di fitness, trova il tuo Randy. Un amico o una palestra di supporto non solo ti rende responsabile, ma rende l’allenamento più divertente. E questo ti renderà più propenso a dare ogni secondo a te stesso.

4. SFIDA TE STESSO

“Una delle cose che amo del salvataggio in surf è che c’è sempre qualcosa in più da imparare”, afferma Parker. “L’oceano è un ambiente in continua evoluzione: non vedrai mai la stessa onda due volte. Ciò richiede che tu impari e ti adatti costantemente reduslim prezzo, prendi le conoscenze che hai e provi a riapplicarle a nuove situazioni.

Lo fa anche nei suoi allenamenti e ha iniziato a fare surf la scorsa estate. “Ho trascorso tre mesi entrando, pagaiando un po’ in acqua piatta e cadendo fuori”, dice Parker. “Ma entro la fine dell’estate, sono stato in grado di portare lo sci dentro e fuori nell’oceano e remare attraverso il surf.”

Allenati come un bagnino: cerca il tuo cosa, non importa quanto fuori dagli schemi o intimidatorio. “Non ci sono molte cose nella vita che sono così impegnative da richiedere di spingersi oltre la propria zona di comfort”, aggiunge Parker. Se stai cercando di metterti alla prova in nuovi modi, la chiave potrebbe essere appena oltre la tua zona di comfort. Quindi vai avanti: finalmente prova CrossFit, iscriviti a una gara o segui la tua prima lezione di yoga o cardio dance. Sarai felice di averlo fatto.

Scritto da Brittany Risher, uno scrittore, editore e stratega digitale specializzato in contenuti sulla salute e sullo stile di vita. Per rimanere sana di mente dal lavoro troppo duro, si rivolge allo yoga, all’allenamento della forza, alla meditazione e allo scotch. Connettiti con lei su Twitter, Google+ e LinkedIn.

Eliminare il grasso della pancia è il sogno di ogni appassionato di perdita di peso ma, lungi dalla pura vanità, c’è in realtà un motivo per cui avere molto grasso nella regione addominale può essere pericoloso. Il grasso viene immagazzinato in tutto il nostro corpo, ma in che modo un girovita in espansione aumenta il rischio di malattie croniche?

POSIZIONE, POSIZIONE, POSIZIONE

Il grasso del tuo corpo ha un impatto diverso sulla tua salute a seconda di dove è immagazzinato. Mentre la maggior parte del grasso che si trova su altre parti del nostro corpo (pensa a braccia, gambe, glutei) è considerato “grasso sottocutaneo”, è più probabile che il grasso della pancia sia “viscerale”.

PINZABILE CONTRO PRESSABILE

Il “grasso sottocutaneo” è il grasso schiacciabile e molle proprio tra la pelle e i muscoli che ti aiuta a tenerti al caldo, a proteggerti dallo shock e a immagazzinare calorie extra. Anche il “grasso viscerale” immagazzina calorie, ma non è così schiacciabile perché si trova dentro e intorno ai tuoi organi. È nascosto in profondità nella regione del ventre, che è ciò che lo rende solido (piuttosto che morbido) quando lo premi.

PROSSIMITÀ

Il grasso non immagazzina solo calorie: è un tessuto vivente in grado di produrre e rilasciare ormoni che influenzano gli altri organi. Poiché il grasso viscerale si trova vicino ai nostri organi, il suo rilascio di queste sostanze chimiche è poco localizzato. Avere più grasso viscerale può aumentare il colesterolo LDL (a.k.a. “cattivo”) e la pressione sanguigna. Il grasso viscerale può anche renderti meno sensibile all’insulina, il che aumenta il rischio di diabete di tipo 2.

DICENDO MALE IL GRASSO DELLA PANCIA APART